Libritalia
×
 x 

0

FRANCAVILLA E DINTORNI

di Vincenzo RUPERTO ISBN 978-88-5548-000-0 LIBRITALIA Edizioni

Vincenzo Ruperto, è nato a Francavilla Angitola, pubblicista.
Nascere, vivere, forse morire nel paese di origine, l'ha spinto a realizzare un desiderio che maturava da qualche tempo, la pubblicazione di documenti, raccolti in lunghi anni di ricerche.
Non c'è casa o luogo del nativo borgo che non gli sia noto, come anche le tradizioni religiose e popolari, sia le molte tramontate sia le poche rimaste.
Ha conosciuto un paese diverso, con agricoltori, artigiani, commercianti e professionisti, con non comode case, piazze e strade. E' tutto cambiato. Pochi agricoltori, artigiani, commercianti, professionisti, oggi invece il paese è pieno di comode case, piazze, strade ed è quasi vuoto di persone. Quel mondo passato dei nostri antenati, che ha preceduto di secoli il nostro presente, perché non conoscerlo e farlo conoscere?
Se fonti storiche si rintracciano, ricercando nei vari archivi privati e pubblici, è bene farle conoscere pubblicandole.
Il secolo dei lumi, precisamente il 1700, è stato sorgente di luce con riflessi anche sulle comunità dei nostri borghi. Riflessi che proiettano luce sulle tenebre del passato.
Francavilla fu un borgo ducale sotto il dominio spagnolo sin dal 1505, feudo della famiglia dei duchi dell'Infantado.
L'ira funesta del terremoto del 1783, la Cassa Sacra, il catasto onciario, la platea ducale, quelle delle chiese, le dispute per la riedificazione della nuova Francavilla, le vertenze legali, i vari altri eventi, sono le principali sorgenti di documenti che attestano come il suo territorio fosse stato feudo dell'Abbazia del Corazzo, dei frati Benedettini di Salerno, della Commenda di San Basilio di Roma (presenza dei basiliani con la chiesa di Santa Sofia), della Mensa vescovile di Nicotera, oltre a quella di Mileto. Importanti furono i conventi di Santa Croce dei frati agostiniani, dell'Annunziata dei frati domenicani, di San Francesco dei frati francescani riformati. Sulla religiosità, sia cattolica sia greco orientale, non mancano documenti, come anche su illustri personaggi che onorarono e onorano il borgo, e non solo.
L'autore, con la sua introduzione, riporta dati storici dalla congiura dei baroni, fine 1400, per collegarsi al dominio spagnolo e al secolo dei lumi.

 


CARATTERISTICHE TECNICHE: FORMATO 15x21 cm. - copertina morbida a colori - interno edizione bianco - pagine n. 268

20,00 €

TOP