Libritalia
×
 x 

0

RACCONTI AL TEMPO DEL CONTAGIO

di Maria Alberti e Stefano Carnicelli - ISBN 9788855480925 - Il Cielo Capovolto Edizioni

Il 12 marzo 2020 è stata proclamata la pandemia mondiale da Covid-19. Paura, incredulità, diffidenza e rabbia hanno confuso ogni nostro pensiero ed emozione. Ciò che ci spaventa non è tanto l’ignoto, l’apprendere che la scienza non ha risposte certe e immediate: su questo, a differenza dei secoli scorsi, abbiamo fin troppe aspettative. Ci angoscia la rapidità con cui questo nemico invisibile si diffonde a macchia d’olio, attraverso le nostre quotidiane azioni che divengono subdoli vettori: stringere mani, lo stranuto di chi ti è accanto, i corrimano della metropolitana, l’utilizzo del contante... Il divieto di un aperitivo o di una cena al ristorante prendono la forma di una costrizione che ci innervosisce, costituiscono la minaccia alla nostra libertà. Genitori in smart-working e figli con la didattica a distanza ripropongono un modello di famiglia dimenticato che ci trova impreparati alla condivisione di spazi e tempi nelle nostre case. A differenza di una guerra o un terremoto, che generano un sentimento sociale di aiuto-reciproco, l’epidemia ci isola, generando un profondo senso di solitudine: il contatto è la fonte del pericolo, la distanza è l’unica reale difesa. In qualche modo ci impone di rinunciare a ciò che di più bello, da sempre, appartiene all’uomo: il rapporto umano. Nella storia della letteratura troviamo numerose tracce sulle epidemie, ad iniziare dallo storico greco Tucidide, per giungere a Giovanni Boccaccio con il Decameron, Alessandro Manzoni con La storia della colonna infame, Axel Munthe con La citta dolente, Jack London con La peste scarlatta,
Albert Camus con La peste, Josè Saramago con Cecità, Philips Roth con Nemesi, Edgar Allan Poe, Thomas Mann e molti altri. La pittura ci tramanda, anch’essa, numerose testimonianze, con i dipinti di Pieter Bruegel, Micco Spadaro, Demetrio Cosola, Arnold Böcklin, Egon Schiele, Edvard Munch...Finché puoi narrare, la tua vita è salva, ma se dimentichi
sei perso!
Con la nostra associazione culturale Il Cielo Capovolto, abbiamo sentito il dovere di lasciare anche noi traccia di questo tempo sospeso, operando nella formazione d’una coscienza civica. È nato così «Racconti al tempo del Contagio» e, mentre il virus coi suoi tentacoli si diffonde, scrittori e pittori da ogni parte d’Italia si sono uniti, come antidoto che di pari passo avanza. Ringraziamo Gianni Maritati, Mattia Cirilli, Giorgio Marchesi,
Samuel Peron e tutti gli amici che hanno contribuito.
Maria & Stefano

CARATTERISTICHE TECNICHE: FORMATO 15x21 cm. - copertina morbida a colori  - interno edizione bianca   -  pagine n. 135

15,00 €

TOP