Libritalia
×
 x 

0

SAVERIO STRATI

NON UN MERIDIONALISTA, MA IL MERIDIONE IN SE' CHE PARLA
di Giusy STAROPOLI CALAFATI ISBN 978-88-99693-33-6 LIBRITALIA

La letteratura è una delle forme più alte che gli uma­ni hanno saputo inventare per comprendere e illuminare le loro vite. Una storia, sia essa un lungo romanzo o un breve racconto, a volte può lasciare tracce non delebili in ognuno di noi. Quando ciò accade, tra lo scrittore e il suo lettore si realizza un arco di comunicazione non previsto che copre le distanze che il tempo e lo spazio costruiscono tra esseri fisicamente distanti.

Lo scrittore giapponese Haruki Murakami ha espres­so con nettezza questo felice incontro:

«Per noi scrittori i muri sono vincoli da spezzare. Non faccia­mo che questo con le nostre storie […]. Scopriamo il mondo al di là del muro, torniamo di qua e raccontiamo dettagliatamente quan­to abbiamo visto, senza pretendere di giudicare il significato del muro o dei suoi pro e contro. Non facciamo altro che rappresentare precisamente quello che appare dall’altra parte. In questo consiste il lavoro quotidiano di uno scrittore. Se uno legge una storia che sente al cuore e lo tocca in modo particolare, può succedere che sfondi il muro insieme all’autore».

Questo saggio che Giusy Staropoli Calafati ha scritto su Saverio Strati mostra come si possa costruire un in­tenso rapporto tra uno scrittore e una sua lettrice che sente nel suo animo le storie di Strati e, insieme a lui e alle sue storie, sfonda il muro che esiste tra esseri uma­ni, spezza i vincoli che il tempo e lo spazio costruisco­no tra le persone e condivide un sentimento molto forte verso il proprio mondo, le proprie origini, la propria cultura sofferente, ma satura di valori umani millenari.

 


CARATTERISTICHE TECNICHE: FORMATO 13x19 cm. - copertina morbida a colori con sovracoperta in patinata - interno edizione avorio - pagine n. 72

 

10,00 €

TOP